FAQ2015-07-28T12:42:09+00:00

1 – Quale acqua è meglio bere? Rubinetto o bottiglia? Plastica o vetro?

Normalmente è consigliabile bere acqua dell’acquedotto, che è sottoposta a severi e frequenti controlli, è ricca di sali minerali necessari al nostro corpo per le normali funzioni. L’acqua in bottiglia è ovviamente altrettanto buona, non ha particolari proprietà che la rendono preferibile all’acqua dell’acquedotto. Il vetro è sicuramente più sano della plastica come contenitore. La plastica, soprattutto se esposta alle basse o alte temperature (per esempio durante stoccaggio o trasporto), si degrada ed il prodotto della degradazione può finire nell’acqua contenuta.

2 – L’acqua del rubinetto è buona?

Normalmente si. È sicuramente la più controllata, sgorga fresca dal rubinetto di casa, è economica e contiene la maggior parte dei sali minerali indispensabili alla nostra alimentazione.

3 – A cosa serve il cloro?

Il cloro è aggiunto all’acqua dell’acquedotto per disinfettarla ed evitare che passando nei tubi possa aumentare la carica batterica. L’acquedotto deve garantire che l’acqua arrivi al punto d’uso, quindi al vostro rubinetto, priva di batteri, per questo deve clorare l’acqua e controllare spesso che tutto proceda nel migliore dei modi per tutto il tragitto.

4 – Cosa sono i nitrati? e perchè vanno tolti?

I nitrati sono sali minerali a base di azoto che normalmente si trovano in natura. Nell’acqua a basse concentrazioni sono tollerate dall’organismo. In presenza di concentrazioni superiori a 10 mg/litro è meglio eliminarli con appositi filtri. Normalmente si trovano concentrazioni superiori al consentiti soprattutto in pianura per via delle concimazioni oppure nei pressi delle aree industriali. Nel nostro organismo si possono trasformare in nitriti che sono cancerogeni. Soprattutto per i bambini vanno tenuti sotto controllo ed eventualmente eliminati.